Poesia sulla memoria n. 2

Memoria… ricordi.

 

 

Ogni scatola racchiude

un raggio di sole,

un granello di tempo trascorso.

 

Costruisce la mano tremante

dei ricordi il castello incantato.

La meraviglia scava di stupore un fossato

che soltanto un ponte levatoio, quale orologio,

unisce ai passi che la morte scandisce, la vita

per giungere alle segrete del cuore.

 

Assedia il dimenticare ogni fortezza

e il terrapieno dei ricordi ogni granello stinge di colore.

Il ricordar ciò che ero e sono

nell’infinito diventa difficile e incespica il pensiero.

Coriandoli che il vento sparge

ogni frammento racchiude di me il senso.

 

Solo le labbra tue di sale ricordano il sapore delle onde

che bagnano i piedi ormai stanchi del camminare.

Dimmi dolcemente “ti amo” e sarò te

nel silente abbraccio che strappa alla vita il corpo

rivestendo l’anima di luce eterna.

Questa voce è stata pubblicata in Poesie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *